menu +

Azienda

Parini srl, tecnologia per le selezione rifiuti

L’azienda Parini srl ha iniziato l’attività nel 1985 nel settore degli  impianti di trasporto generici per l’industria.

Dal 1990, a seguito della maggiore attenzione ai temi ambientali e alla salvaguardia dell’ambiente, soprattutto nei paesi del Nord Europa, abbiamo iniziato a specializzare la produzione nel settore delle macchine per l’ecologia, con particolare riferimento alle macchine per trattamento e selezione dei rifiuti.

Da allora la  tecnologia del settore si è continuamente perfezionata, fino a permettere oggi di recuperare dal rifiuto la maggior parte dei materiali riciclabili o recuperabili come fonte di energia, e indirizzare alla discarica una percentuale sempre minore del rifiuto stesso.

Da quell’inizio ci separano 30 anni di esperienza, durante i quali abbiamo sviluppato e continuamente affinato le macchine delle quali, oggi, i nostri Clienti riconoscono l’efficienza e la durabilità.

La remuneratività di un impianto di selezione rifiuti dipende oggi come non mai dalla affidabilità di TUTTE le macchine che lo compongono, siano esse trasportatori o macchine più complesse.

La riduzione dei fermi impianto dovuti a guasti, o alla manutenzione ordinaria, è per noi una priorità, e per i nostri Clienti un vantaggio competitivo.


Il nostro Impianto Fotovoltaico

L’attenzione alla salvaguardia dell’ambiente caratterizza non solo la tipologia di prodotto dell’Azienda Parini srl, ma anche il sistema produttivo.

Infatti, già dall’anno 2008, il fabbisogno energetico della produzione è ampiamente coperto da energie rinnovabili, nello specifico da un impianto fotovoltaico costruito sulla copertura della Sede operativa della Parini srl.

L’ impianto  è composto da una serie  di pannelli fotovoltaici ad orientamento fisso e da una parte (ca 2/3 dei moduli totali) ‘ad inseguimento solare’.

Questi ultimi seguono il movimento del sole variando il proprio angolo di azimut da EST a OVEST (ca 180°) e mantenendo fisso l’angolo di tilt a 25°.

La motorizzazione dei moduli avviene a mezzo di un semplicissimo sistema meccanico con fune d’ acciaio e moto-riduttore. L’installazione comprende un sistema di controllo e di trasmissione dati collegato alla rete, che permette di riscontrare anomalie o eventuali manomissioni a distanza.

Circa il 40% dell’ energia prodotta viene auto consumata nella produzione, il 60% è immessa in rete.

Dati impianto
  • Potenza di picco totale: 32 Kwp
  • In condizioni standard di irraggiamento (condizioni STC), la produzione attesa annua è di: 45.000 Kwh 
  • Riduzione di CO2 prevista annua è di:  34,505 Ton/anno

   DATI IN TEMPO REALE SULLA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA  

TORNA SU